I miei sogni nei tuoi

i miei sogni nei tuoi Il dolore delle domande mi ha spinta a cercare la risposta,per conoscere la fine della storia e far calare il sipario sull’ ultima scena.

Beiurut, Dunia legge un libro che è la sua storia, lei come la protagonista. Lei è la protagonista e leggendo, legge la sua storia e quella delle donne della sua famiglia. Donne estremamente forti e estremamente deboli, schiacciate del peso della cultura e della religione islamica, nel suo significato più oppressivo. Una quotidianità difficile fatta di ricatti e superstizione. Dunia è di Malek che può ripudiarla ogni volta che vuole, Ferial é di Khaled che la abbandona da un giorno all’ altro, Maghy è ossessionata dalla bellezza e dal suo corpo e Soha custodisce i segreti e le ossessioni delle amiche.
Uomini violenti, nella forza e nel pensiero. Come la violenza di un marito tetraplegico che  da un letto di ospedale dopo un incidente sempre voler paralizzare Dunia e tutto il mondo insieme a lei. Una violenza che è rancore e rabbia e odio. Tantissimo odio. Sullo sfondo Beirut, una cittè che mostra le ferite della guerra, che sono poi le ferite  sui corpi delle donne.

Scritto in maniera molto nitida e fredda e lucida, tanto che in alcuni punti ho faticato ad andare avanti.

Autore: Alawiya Sobh

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>