Il destino dei Parke | Le Porte della Notte

Il destino dei Parke

Il destino dei ParkeLa vita domestica portata avanti meccanicamente da Philippa e Mary era adesso priva di luce e di colore. A parte questo, ogni giorno era improntato alla disgregazione, e ciascuno se ne andava per la sua strada a godere o dolersi di un’esistenza che pareva dipendere interamente da se stessa.

America 1865, Jason Auster è un giovane carpentiere socialista, con la testa e il cuore pieno di ideali e sogni. Un giorno decide di pagare al padre la propria indipendenza al prezzo di un anno di salario da falegname e lasciare il villaggio natale. Il fermo della diligenza nel piccolo centro di Crest si rivela profetico: a sensazione Jason decide di terminare qui il proprio viaggio. La sua manualità è subito apprezzata e dopo un fortuito incontro con Sarah Parke, Jason decide di sposarsi e il loro matrimonio stupisce tutta Crest: un giovane ventenne idealista e una ricca ereditiera glaciale e anaffettiva. La famiglia Parke è ormai decaduta e Sarah cerca invano di tenere le redini della vita del figlio Parke, della nipote Philippa, del fratello Osmond e di Elsa, fedele servitrice. Un romanzo che affronta il tema delle barriere sessuali, politiche e sociali dell’america durante la guerra di secessione, trattando temi delicati come l’incesto e i rapporti interrazziali. Una saga familiare che rappresenta una società alle prese con la ricerca della propria identità politica e culturale. Finale deludente, tutti soccombono a Sarah, benché morta anni prima a riprova che l’incapacità di realizzare un rapporto umano si tramanda di generazione in generazione.

Jason si passò il fazzoletto sul viso per nascondere un’agitazione spossante: quella lotta lo stava devastando. Philippa era senza pietà! Dura e luminosa come un diamante, fredda come ghiaccio, inconsapevole, ostinata, insensibile… eppure la amava così tanto che giurò silenziosamente di non allontanarsi mai dal luogo che ne conteneva l’anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.